About

Lamia Barbara, Member of CID Unesco (International Dance Council), is an internationally touring dancer, yogini and teacher, writer, world traveler based in Palermo, Italy. Passionate researcher in the path of dance and Yoga with over 10 years of extensive training, studying and performing all over the world, Lamia’s vision of dance aims towards grounded practice and soulful expression.
Lamia’s journey into dance and Yoga began as a teenager, exploring several art forms in the ongoing research of the connection between poetry and body expression. Her various training includes oriental dance, ballet, contemporary dance, Butoh theater-dance and Aikido (Japanese martial art). Lamia’s continuous education into Yoga was and still is the red thread that connects all these art forms together in her practice.
The intensive years of training were supported by a theoretical and philosophical research into Indian artistic tradition and Yoga philosophy that led her to discover Bharatanatyam (classical dance from South India). Lamia deeply committed to the study of this dance form and completed her degree in Bharatanatyam, with maximum score (110/110 cum laude), at the Conservatory of Vicenza under the direction of her teacher Nuria Sala Grau. Beside the extensive dance training, her academic formation at the Conservatory also includes Indian music and singing, Sanskrit and many historical, philosophical and theoretical studies. Her dedication also led her to travel to India on a year basis to undergo intensive training with some of India’s greatest masters of this art form and dig deeper into Yoga practice and philosophy.
Rooted in her traditional studies, Lamia’s holistic approach to dance explores the history, philosophy, theory and technique of dance and music with an emphasis on the ethic of experimental fused dances. Taking inspiration from her studies in dance and Yoga, Lamia’s unique teaching and performing style blends eastern and western elements, tradition and modern expression, searching for that sacredness of the body that belongs to every dance.
/
Lamia Barbara, Membro del CID Unesco (International Dance Council), è danzatrice internazionale, insegnante e yogini, scrittrice giramondo con sede a Palermo, Italia. Appassionata ricercatrice nella via della danza e dello Yoga con oltre 13 anni di studio intensivo ed esperienza in tutto il mondo, ha insegnato e danzato in Italia, Europa, Russia, India, Giappone e Cina. La visione della danza di Lamia mira al congiungimento di una solida pratica e un’espressività profonda.
Il percorso di Lamia nel cammino della danza e dello Yoga inizia nell’adolescenza, esplorando diverse forme d’arte nella continua ricerca della connessione tra poesia e espressione corporea. I suoi molteplici studi includono le danze medio orientali, la danza contemporanea, il teatro-danza Butoh e l’Aikido (arte marziale giapponese). La continua dedizione che Lamia applica negli anni allo studio dello Yoga è il filo rosso che connette queste forme d’arte nella sua pratica.
Gli anni di intenso studio ed allenamento vengono supportati da una ricerca teorica e filosofica che le permettono di incontrare il Bharata Natyam (danza classica del Sud dell’India). Impegnandosi profondamente nello studio di questa forma d’arte, ha completato con il massimo dei voti (110/110 e lode) i suoi studi presso il Conservatorio di Vicenza, diploma di laurea in danza Bharata Natyam, sotto la direzione della sua maestra Nuria Sala Grau. Oltre all’intenso studio della danza, la sua formazione accademica comprende l’approfondimento pratico del canto e delle percussioni classiche indiane, e quello teorico di storia della musica, indologia, lingua sanscrita, etnomusicologia e molto altro. Desiderosa di approfondire i suoi studi Lamia viaggia in India, dove si reca annualmente per continuare la sua formazione in danza, pratica e filosofia dello Yoga.
Radicata nei suoi studi tradizionali, l’approccio olistico alla danza di Lamia esplora la storia, filosofia, teoria e tecnica della danza e della musica con particolare enfasi all’etica delle danze sperimentali di fusione. Prendendo ispirazione dai suoi studi in danza e Yoga, lo stile di insegnamento e performance di Lamia miscela sapientemente elementi orientali e occidentali, tradizione ed espressività contemporanea, alla ricerca di quella sacralità del corpo che appartiene ad ogni danza.